Perlana Perlana

Lavare la seta proteggendo il tessuto

Nessun materiale ha un aspetto più lussuoso della seta. Questo tessuto morbido e delicatamente brillante è molto utilizzato soprattutto per le bluse e i foulard. La seta, tuttavia, non è solo un tessuto molto pregiato, ma rimane fresco in estate e riscalda in inverno. Uno svantaggio di questa delicata fibra naturale può essere il fatto che in qualche modo è più impegnativo da lavare rispetto al cotone o alle fibre sintetiche. In questa guida scoprirai tutto ciò che c'è da sapere su come lavare nel modo corretto la seta, mantenendo a lungo le fibre nella loro brillantezza originale.

Cose da sapere sui tessuti in seta

Se un capo d'abbigliamento è realizzato in pura seta o in un filato misto contenente seta lo si capisce dall'etichetta. I tessuti tipici realizzati con filato di seta sono chiffon, organza, raso, taffetà e bourette di seta. Alcuni di questi  tessuti però possono essere realizzati anche in seta artificiale. Per questo si consiglia di prestare molta attenzione alla composizione del tessuto con cui è realizzato un indumento. Per tutti i tessuti in seta o contenenti seta vale la stessa regola: non devono essere lavati a temperature troppo elevate. La fibra di seta si ottiene dal bozzolo del baco da seta; come i capelli, è costituita da proteine, e può danneggiarsi a causa dell'eccessivo calore. Anche profumi, deodoranti, sudore e luce solare diretta non sono ideali per le delicate fibre naturali della seta.

 

Preparazione al lavaggio

Consultare l'etichetta è utile per sapere se un tessuto in seta può essere lavato o deve essere affidato a una lavanderia. Vale la pena anche fare il test del colore. Per farlo, bisogna immergere un batuffolo di cotone in acqua con del detersivo per tessuti delicati e, una volta umido, tamponare con delicatezza su una cucitura nascosta. Se il colore rimane sul batuffolo di cotone, è meglio portare il capo in lavanderia piuttosto che lavarlo a casa.

 

Lavare la seta: in lavatrice o a mano

La seta si può lavare in lavatrice, purché questa disponga di un lavaggio per capi delicati. Sull'etichetta è riportata la temperatura massima a cui si può lavare il capo. In ogni caso, è bene non lavare la seta mai oltre i 30 °C. È molto importante anche utilizzare un detersivo adatto alla seta, come ad es. Perlana Lana & Delicati (https://www.perlana.it/it/home/prodotti/lana-e-delicati.html). Questo detersivo, non solo pulisce le fibre, ma fa in modo che il materiale duri a lungo.

Per il lavaggio a mano: Lavare la seta chiara in acqua tiepida, mentre la seta scura o con numerose stampe in acqua fredda. Naturalmente, anche in questo caso è essenziale utilizzare un detersivo appropriato. Quando un capo in seta è a bagno, si consiglia di muoverlo costantemente, ma facendo attenzione, perché la seta bagnata è particolarmente delicata. Dopo massimo cinque minuti, rimuovi la seta dall'acqua e risciacqua con acqua pulita fredda.

 

Rimuovere le macchie dalla seta

Quando si rimuovono le macchie da un tessuto di seta, la cosa più importante è sempre lavare interamente l'indumento, altrimenti potrebbero formarsi macchie causate dall'acqua sul tessuto. Con la seta, non usare mai candeggina o qualsiasi altro smacchiatore che possa danneggiare il tessuto. Anche sfregare in prossimità della macchia è da evitare, in quanto danneggia la seta e schiarisce il punto in cui si interviene. In presenza di macchie molto estese o scure, si consiglia di portare il capo in lavanderia.

 

Asciugare la seta

Le temperature dell'asciugatrice sono troppo elevate per la seta; perciò va fatta asciugare esclusivamente all'aria. Dopo il lavaggio, si consiglia di adagiare l'indumento su un asciugamano asciutto, e di arrotolarlo premendo delicatamente. Mai attorcigliare o strizzare l'asciugamano con la seta. Dopo questo accorgimento precedente all'asciugatura, srotola nuovamente l'asciugamano, rimuovi l'indumento e riponilo ad asciugare stendendolo su un ulteriore asciugamano. Assicurati che, nel mentre, l'indumento non sia direttamente esposto alla luce del sole.

Stirare la seta

L'etichetta indica anche se un capo in seta può essere stirato ed, eventualmente, a che temperatura. In linea generale, i tessuti in seta vanno stirati sempre alla rovescia e senza spruzzare acqua, come solitamente si fa con cotone o lino.