Perlana Perlana

Tecniche di base: le forme

 

Come diminuire ed aumentare le maglie.

 

Le forme semplici
Dare forma al lavoro significa realizzare aumenti, che rendono il tessuto più ampio, e diminuzioni, che lo rendono più stretto. Aumenti e diminuzioni possono essere utilizzati anche per creare alcuni tipi di punti.

Nel lavoro a maglia potete modellare il progetto nel momento stesso in cui lo create. Gli aumenti e le diminuzioni di una sola maglia sono usati per modellare maniche, scalfi e scolli. Possono essere allo stesso tempo pratici e decorativi. Gli aumenti e le diminuzioni di più maglie hanno una distanza di diverse maglie dal vivagno, ed in questo modo diventano vere e proprie caratteristiche del modello.

Aumenti e diminuzioni possono essere usati anche nel corso di un ferro, per esempio sul punto superiore di una costa.

 

Aumento barrato semplice sul diritto
L’aumento più comune consiste nel lavorare una maglia prima normalmente e poi “ritorta”, ovvero dal dietro. E’ un aumento pulito e solido, di cui è visibile solo una piccola linea sul lato diritto del lavoro alla base della nuova maglia. In questo modo è facile contare le file tra un aumento e l’altro.

  1. Lavorate una maglia a diritto prendendola normalmente, senza lasciarla cadere dal ferro.
  2. Lavoratela una seconda volta a diritto, ma prendendola da dietro.
  3. Lasciate cadere la maglia dal ferro sinistro, in modo che sul ferro destro risultino due maglie. Notate che la linea del nuovo punto si trova a sinistra.

Per aumentare sul rovescio
Potete eseguire una maglia rovescia sia sul davanti, sia sul retro della maglia, oppure eseguire il rovescio sul filo sollevato per ottenere l’aumento intercalato semplice.

 

Aumento intercalato semplice sul diritto
Aumentare una maglia sollevando il filo che collega due maglie del ferro precedente, è un metodo quasi invisibile, utile per modellare i lavori colorati.

Sollevare con il ferro sinistro il filo che collega le due maglie. Assicuratevi che il filo sul ferro segua la stessa direzione delle altre maglie, quindi lavoratelo a diritto ritorto, ovvero puntando il ferro sul retro.

Consiglio
Il segreto di un bell’indumento consiste nel lavorare il filato con la tensione corretta e nell’imparare la cucitura per una finitura perfetta.

 

Bilanciare gli aumenti
Se applicate un aumento barrato semplice alla prima maglia di un ferro, l’aumento sembrerà a distanza di una maglia dal vivagno, il quale apparirà liscio. Alla fine del ferro lavorate l’aumento sulla penultima maglia, così la linea si troverà anch’essa a distanza di una maglia dal bordo.

Gli aumenti intercalati possono essere lavorati alla stessa distanza di maglie dai vivagni. Le perfezioniste arrivano persino a prendere il filo da dietro alla fine di un ferro.

Bilanciare gli aumenti intercalati
Se eseguite gli aumenti sui lati di un capo, lavorate con l’aumento intercalato a una distanza di una o più maglie da ciascun vivagno, lasciando lo stesso numero di maglie prima e dopo l’aumento. Se state modellando una pince, lasciate una o più maglie tra gli aumenti.

 

Le forme: diminuzioni
Le diminuzioni, come gli aumenti, hanno due funzioni fondamentali. Possono essere usate per ridurre il numero di maglie in un ferro, come nel caso di scaffi o scolli, oppure possono essere usate in combinazione con gli aumenti per creare dei punti.

Diminuzione con due maglie insieme a diritto
Lavorando due maglie insieme a diritto otterrete una diminuzione semplice con l’inclinazione verso destra.

  1. Inserite il ferro destro nella parte anteriore delle prime due maglie del ferro sinistro, quindi gettate il filo sul ferro.
  2. Estraete l’anello e fate cadere le due maglie dal ferro sinistro.

 

Diminuzione a diritto con maglia accavallata
Accavallando una maglia, cioè passando una maglia a diritto senza lavorarla, lavorando la maglia seguente a diritto e accavallando la maglia passata su quella appena lavorata, otterrete una diminuzione con l’inclinazione a sinistra.

  1. Inserite il ferro destro come per eseguire una maglia a diritto, e passatela sul ferro destro senza lavorarla. Lavorate a diritto la maglia successiva.
  2. Usate la punta del ferro sinistro per sollevare la maglia passata sopra la maglia lavorata e fatela cadere dal ferro.

Bilanciare le diminuzioni
Lavorate le diminuzioni a coppie, usando i due metodi complementari. Per ottenere una diminuzione normale, inclinate a sinistra all’inizio del ferro e inclinate a destra alla fine dello stesso. Per un effetto “a piuma”, invertite le due inclinazioni.

 

Riprendere le maglie
Questa tecnica è fondamentale per un capo ben rifinito, poiché elimina la necessità di pesanti cuciture. Riprendere le maglie consiste semplicemente nel lavorare nuove maglie, lungo un vivagno per poter lavorare a un orlo o una striscia in un’altra direzione.

Come riprendere una maglia
Tenete il lavoro con il lato diritto rivolto verso di voi, inserite il ferro sotto una maglia laterale, gettate il filo ed estraete un anello per formare una maglia. Quando avrete ripreso abbastanza maglie, ricordate che la fila successiva sarà in lato rovescio.

Consiglio
Per riprendere un dato aumento di maglie lungo un vivagno, dividetelo a metà, segnate il punto centrale, poi dividete ciascuna metà e contrassegnate i quarti. Dividete il numero di maglie per quattro, e riprendete il numero di maglie ottenuto uniformemente da ogni quarto.

 

Riprendere un bordo diritto
Il segreto di un bordo ben ripreso sta nel riprendere il giusto numero di maglie. Su di un vivagno a catenelle non riprendete tutte le maglie, altrimenti la vostra striscia risulterà allargata. Saltate una maglia e intervalli regolari in modo che la striscia resti dritta. Per riprendere un bordo di avvio o di chiusura, lavorate tutte le maglie.

Riprendere un bordo con aumenti e diminuzioni
Non saltate i punti lungo il bordo di uno scollo, ma lavorate in ogni diminuzione e ogni vivagno. Quando riprendete le maglie per lavorare un punto o un motivo particolari, fate attenzione a riprendere il numero esatto per completare il punto o i motivi.