Perlana Perlana

I materiali

 

Per iniziare bastano filo e ferri, ma col tempo inizierai a usare materiali e strumenti diversi.

Per iniziare

Per imparare a lavorare a maglia non serve una attrezzatura costosa o complicata: solo il filo e i ferri. A mano a mano che acquisirete esperienza, potrete procurarvi nuovi materiali per divertirvi a utilizzare diversi tipi di filati.

Pillole

  • Per provare diversi filati di varia finezza, avrete bisogno di ferri da maglia di diverse misure, un ferro ausiliario per realizzare le trecce, e di un gioco di ferri a due punte o un ferro circolare se volete provare a lavorare in tondo.
  • Per lavorare a un capo vi occorreranno un metro a nastro o un righello, delle spille fermagliate, forbici, aghi, ed eventualmente pochi altri accessori.

 

I ‘ferri del mestiere’

I ferri da maglia costituiscono un vero e proprio investimento, perché li utilizzerete moltissime volte. Se li tratterete con cura vi dureranno per anni, ma se si piegano o se le punte si rovinano, occorre buttali e comperarne di nuovi.

Le coppie di ferri sono reperibili in diverse lunghezze, tra i 25 cm e i 40 cm. La maggior parte dei ferri è prodotta in alluminio, di colore grigio-perla, ma alcuni sono nichelati. I ferri più grandi sono realizzati in plastica, per ridurne il peso. I ferri da maglia in legno di bambù sono leggeri e caldi al tatto.

I ferri a due punte si trovano di diverse lunghezze, venduti in serie di quattro o cinque pezzi, chiamate gioco di ferri. Tradizionalmente erano realizzati in acciaio, ma oggi si trovano soprattutto in alluminio, con plastica e bambù per alcuni formati.

I ferri circolari sono semplicemente due estremità di ferro unite con un filo flessibile di nylon o di plastica. La lunghezza di un ferro circolare si misura da punta a punta. La maggior parte dei formati va dai 40 cm ai 120 cm.

Misurare e tagliare

Importante avere sempre con se degli strumenti che permettano di misurare precisamente il progredire dei nostri lavori. Esistono in commercio dei misuratori per ferri da maglia che indicano su un lato il sistema metrico decimale e sull’altro i sistemi anglosassoni. (foto)

I metri a nastro più utili indicano sullo stesso lato sia i centimetri che i pollici, permettendo di confrontare facilmente le misure.

Meglio scegliere delle forbici che non siano né troppo piccole né troppo grandi, ma ben affilate. Vi serviranno poi degli aghi “tapestry” a punta arrotondata di diverse misure per filati di diversa finezza.

 

Altri oggetti utili

Nella sperimentazione di diverse tecniche potrete trovare indispensabili alcuni articoli di merceria particolari.

I rocchetti, o navette, impediscono ai fili di pendere nei lavori a intarsio. Un ditale Jacquard può essere usato per lavorare con più colori.

Alcuni ferri ausiliari hanno una piega o una curva che aiuta a mantenere le maglie sul ferro. Un uncinetto aiuta a recuperare le maglie cadute dal ferro e può essere usato per chiudere il lavoro. Un contarighe vi aiuterà a non perdere il conto. Dei piccoli salvapunte impediranno alle maglie di cadere dal ferro se dovete interrompere il lavoro nel mezzo di un ferro.

Infine per divertirsi, anche se non sono strettamente necessari, gli anelli per pompon e i fuselli sono un modo simpatico per fare interessare i bambini ai filati, e inoltre sono utili per creare dettagli decorativi.