Perlana Perlana

I filati

 

I filati si trovano in commercia in una gamma infinita di qualità e lavorazioni.

 

Per ogni gusto

Fortunatamente oggi abbiamo molti ottimi filati tra cui scegliere. Le fibre naturali e sintetiche sono lavorate in un’ampia varietà di filati, lisci e fantasia, fra cui troverete senz’altro il filato adatto al lavoro che volete realizzare.

I filati si presentano sotto forma di gomitoli o di matasse da arrotolare. La composizione del filato e il tipo di trattamento determinano la qualità di filo che otterrete da un certo peso, perciò due gomitoli dello stesso peso potrebbero avere una lunghezza diversa.

Qualunque sia la vostra scelta, cercate di comprare il filato migliore per la cifra che potete spendere, così il vostro lavoro si manterrà nel tempo.

 

Filati fantasia
Chiamati anche filati di moda, cambiano di stagione in stagione. La trama vellutata della ciniglia è uno dei preferiti di sempre. Un anno i negozi sono pieni di tessuti bouclè, l’anno dopo si trova solo il metallizzato. Meglio allora sperimentare un po’ di tutto per trovare il filato più adatto ai nostri gusti, dalla fettuccia lucente ai più ricchi filati voluminizzati.

Filati lisci
Chiamati anche filati classici, questi filati lisci di lana, cotone o fibre miste sono sempre affidabili per il lavoro a maglia. Per quanto fini o spessi essi siano, daranno sempre il giusto risalto ai disegni delle maglie.

 

Filati testurizzati

Le fibre come l’alpaca, la seta e il lino danno filati dall’aspetto liscio sul gomitolo, ma che hanno un carattere distintivo nella maglia. Il mohair e l’angora possono essere usati da soli oppure mescolati con altre fibre per ottenere una superficie morbida e vaporosa.

I filati screziati e chiné danno un effetto simile al tweed, mentre i filati roving sono a capo singolo e ritorti liberamente, e sembrano filati a mano.

 

Filati improvvisati

Fate degli esperimenti con corda o rafia.

Strappate strisce di stoffa di cotone e unitele con dei nodi, oppure ritagliate spirali di stoffa, fogli di plastica, finta pelle e camoscio, e cucite insieme le estremità.

In questo modo potete ricavare un filo continuo con cui lavorare a maglia.